Daniela Pellegrini - Ideatrice e project manager di PartyInCasa.

Mi chiamo Daniela Pellegrini e lavoro da oltre quindici anni nel settore della formazione aziendale occupandomi prevalentemente di progettazione e didattica online. Ma oltre questo la cosa che mi definisce di più è che sono mamma di due bambine di 8 e 4 anni. Proprio dall’unione di queste due esperienze nasce l’idea di fare PARTYINCASA.

Negli anni ho accompagnato spesso le mie figlie alle feste. Ho sempre osservato che le feste si svolgono più o meno negli stessi posti e con un’animazione spesso troppo standardizzata, con giochi che si ripetono di festa in festa e una struttura sempre uguale. Recentemente però, anche per via della crisi, si sta incrementando il fenomeno delle feste di compleanno a casa in cui spesso i genitori si occupano anche dell’animazione e dei giochi.

Quando mia figlia più grande ha iniziato le elementari, si è trovata in una classe in cui non conosceva nessuno. Perciò per aiutarla ad inserirsi ed anche per me per conoscere le altre mamme ho pensato di invitare qualche compagna a casa. Il timore però era il caos che si genera quando hai 4-5 bambini per casa.

È nata così l’idea di un party tematico. Il primo è stato il Frozen party (visione del film + giochi). Io non lo avevo visto (perché l’altra figlia era troppo piccola per il cinema), così mi sono fatta raccontare il film e in ogni parte significativa ho creato un gioco. Le bambine sono state così contente che ho continuato con i party tematici (fate, api, animali, indiani, ecc). Per noi il party è un’occasione di incontro con gli amici non per forza per una festa di compleanno, ma giusto per stare in compagnia. Queste feste sono state per me un modo per riprendermi del tempo anche con le mie figlie, tra gli alti e bassi del lavoro e il tempo che scarseggia sempre. Con le feste ho capito un po’ meglio le dinamiche tra le mie figlie e le amiche. Alla fine di ogni festa loro sono orgogliose di me e io mi sento molto soddisfatta. Le feste a volte sono andate bene, a volte benissimo, ma sempre i bambini e le bambine non volevano andarsene. Così è finita che ogni volta che prepariamo un invito sono tutti curiosi di cosa faremo e siamo arrivati ad avere 10 bambine per casa!

Sembra difficile da fare, ma non è così! Preparando i giochi a casa (pc e stampante), con cartoncini, fogli colorati e riutilizzando il vecchio materiale scolastico, con le mie figlie abbiamo realizzato “party” a tema divertendoci insieme prima durante e dopo. A volte confesso abbiamo rifatto i giochi anche tra noi nei giorni successivi. Perciò ho pensato che è veramente un bel modo di passare il tempo con i propri figli, evitando prodotti commerciali ma realizzandoli a mano, aiutandoli a esercitare la fantasia, e dandogli occasioni di incontro con gli amici nonostante i tanti impegni di tutti (piccoli e grandi).

Si può fare, non servono giochi elaborati o costosi, ma una buona idea per giocare con i bambini. Da tutto questo nasce l’idea del libro, per condividere con altri genitori qualche suggerimento per preparare un party in casa divertente e facile da gestire. Non mentiamo … nel manuale ci sono anche suggerimenti per affrontare qualche situazione complicata che si può verificare (es. troppa vivacità, o poca partecipazione) e anche come gestire la lista della spesa.

In un periodo di crisi in cui affrontare una festa di compleanno è assai costoso, o nei casi in cui i genitori lavorano tutto il giorno mi è sembrato un buon modo per creare momenti divertenti anche in casa.

Le feste mi hanno aiutato a riprendere del tempo per giocare con le mie figlie con tranquillità, seduta in terra divertendosi. Loro mi chiamano “mamma pagliaccio” e a me piace.

L'energia e la voglia di fare di tante mamme (e papà) è un potenziale da liberare.

Daniela Pellegrini è su LinkedIn